Pronto Riot, il videogame con gli scontri Polizia-Black Bloc (video)

Ancora schifati da quanto accaduto a Milano, in occasione dell'apertura di Expo 2015, con la città messa a ferro e fuoco da qualche decina di facinorosi alla ricerca di non meglio identificati "chiarimenti" politico sociali, è stato appena annunciato l'arrivo, entro l'inizio della prossima estate di un videogioco che emula sommosse urbane, con protagonisti forze di Polizia, manifestanti pacifici e "ribelli" delle varie nazioni;
si va, infatti, dagli Indignati spagnoli, a scenari quali quelli della Primavera Araba, dalla battaglia greca di Karatea a quelle dei No Tav in Italia.

Il giocatore può scegliere se immedesimarsi in un Black Bloc o mettersi nei panni di Poliziotti o manifestanti pacifici.
L'emulatore propone vetrine spaccate, bombe Molotov, lacrimogenicariche della Polizia, urla e quant'altro, purtroppo, siamo soliti vedere nelle immagini reali trasmesse, di frequente negli ultimi anni, dai media di tutto il mondo.

Leonard Menchiari, l'ideatore del videogame, insieme ai suoi collaboratori, ha raccolto, sulla piattaforma di crowdfunding Indiegogo, il doppio della cifra necessaria per la messa in produzione e commercio di Riot, a testimonianza della diffusione mentale del fenomeno fra le giovani generazioni.


Articolo di HTNovo
Creative Commons License