Anniversary Update installato solo sul 16% dei PC Windows 10

C'è un ritardo preoccupante sull'adozione della nuova versione 1607 dell'evoluto Sistema operativo di casa Microsoft.

Jo-Val-Anniversary.Update-solo-16-percento-PC-windows-10-HTNovo
Con la pubblicazione dei Report del mese di Agosto, AdDuplex evidenzia un dato decisamente sorprendente che riguarda il passaggio a Redstone 1 dei dispositivi PC e Tablet che eseguono Windows 10 stabile.

La percentuale di coloro che hanno effettuato l'Aggiornamento Anniversario è ferma al 16,2% di tutti i dispositivi Windows 10 Desktop, in compagnia di un altissimo 77,2% di utenti rimasti ancora all'obsoleta versione 1511 TH2, addirittura un 6,1% di utenti con la Build iniziale di Windows 10 (10240, recentemente aggiornata da Microsoft) e dello 0,6% facente riferimento agli Insider che stanno testando i primi bit di Redstone 2 che arriverà per tutti nella Primavera del 2017.

Anniversary Update installato solo sul 16% dei PC Windows 10 HTNovo
Dati della versione Desktop che stridono, clamorosamente e per giunta, con quelli della versione Mobile, che, seppur resa disponibile con 2 settimane di ritardo, rispetto alla controparte per PC/Tablet, si attesta già al primo posto fra le versioni presenti negli smartphone Windows 10, con un netto 52,4%, a fronte del 41,3% di device con Treshold 2 (1511) e di un 6,3% di Insider RS2.

Anniversary Update installato solo sul 16% dei PC Windows 10 2 HTN
Perché così tanti utenti o così tanti dispositivi non usufruiscono, ancora e a quasi un mese dal rilascio, delle nuove feature e potenzialità di Windows 10 Anniversary Update?

Beh, difficile trovare cause o motivi precisi e universalmente validi.
Microsoft dichiarò, con netto anticipo, che il rilascio sarebbe stato graduale, in attesa che tutti i produttori si adeguassero alla nuova struttura dell'OS, rilasciando Driver adeguati.
Se il produttore Hardware non invia le nuove soluzioni aggiornate a Microsoft, l'azienda di Redmond non può dare il via al download sui dispositivi interessati, previa instabilità e malfunzionamenti degli stessi.

Pochi si fidano dell'aggiornamento manuale o forzato (sbagliando) e molti non sono a conoscenza della possibilità di effettuarlo.
Se un PC è perfettamente compatibile con Windows 10 e esegue senza alcun problema TH2 (1511), anche in assenza ed in attesa di Driver 2016, può tranquillamente essere aggiornato manualmente (salvo casi specifici, espressamente indicati dai produttori) ed eseguire correttamente Redstone 1.
Questo in linea di massima e con le dovute eccezioni, valide per tutti, dovuti ad eventuali difetti di gioventù della nuova versione.

Molti utenti continuano ad eseguire software inquinanti che confliggono ed impediscono il normale funzionamento di Windows Update e dei moduli di Sistema.

Vi ricordo Articoli che possono guidarvi ad aggiornare manualmente il vostro PC Windows 10 all'ultima versione disponibile.

Articolo di HTNovo
Creative Commons License