Google annuncia Android O | Novità e Download DP

A poco più di un anno dal lancio dell'attuale Android Nougat, il colosso di Mountain View rende disponibile la prima Developer Preview della nuova Release.

Google-Android-O-Novità
Android O è il nome in codice scelto da Google per la nuova versione del suo Sistema operativo Mobile, annunciato, insieme alle moltissime novità introdotte, con un Post sul Blog Ufficiale per Sviluppatori del robottino verde.

Nonostante l'attuale Android Nougat sia installato solamente sul 2.8% dei Device attivi, l'azienda californiana sembra già avanti nello sviluppo della nuova versione, della quale parlerà all'imminente Google I/O 2017 e della quale rende già disponibili le prime ROM per smartphone a marchio.

I dispositivi che possono installare la prima Developer Preview di Android O sono 6:
  • Nexus 5X 
  • Nexus 6P 
  • Nexus Player 
  • Pixel C 
  • Pixel 
  • Pixel XL
Le novità che porta  Android O sono davvero tante, a cominciare dal Picture in Picture per tutti i device, alla gestione migliorata delle attività in Background, del sistema di notifiche, font XML, connettività, colori per le App, Icone responsive, API per Audio Professionale.

Nel dettaglio:

Limiti in Background

Android O mette una grande priorità per migliorare la durata della batteria di un utente e performance interattiva del dispositivo. Per rendere questo possibile, abbiamo messo dei limiti aggiuntivi automatici su ciò che le applicazioni possono fare in background, in tre aree principali: le trasmissioni implicite, servizi in background, e aggiornamenti di posizione. Questi cambiamenti renderanno più facile la creazione di applicazioni che hanno un impatto minimo sul dispositivo di un utente e la batteria.

Canali di notifica

Android O introduce anche canali di notifica , che sono nuove categorie di applicazioni definite per i contenuti di notifica. I canali consentono agli sviluppatori di dare agli utenti un controllo dettagliato su diversi tipi di notifiche - gli utenti possono bloccare o modificare il comportamento di ogni singolo canale, invece di gestire tutte insieme le notifiche delle App.

API per riempimento automatico
Gli utenti Android già dipendono da una serie di gestori di password per inserire automaticamente password e informazioni ripetitive, che rende la creazione di nuove applicazioni o l'immissione transazioni più facile. Ora stiamo facendo questo lavoro più facilmente attraverso l'ecosistema con l'aggiunta di supporto della piattaforma per il riempimento automatico. Gli utenti possono selezionare un app di riempimento automatico, simile al modo in cui selezionare un app tastiera. Le app store riempimento automatico proteggono i dati degli utenti, come gli indirizzi, nomi utente, e anche le password.

Picture in Picture per Device Mobile

La visualizzazione Picture in Picture (PIP) è ora disponibile su cellulari e tablet, così gli utenti possono continuare a guardare un video mentre si sta rispondendo a una chat o fermi in auto. 
Le App si possono mettere in modalità PIP e riprendere da uno stato di pausa ed è possibile specificare l'aspetto e una serie di interazioni personalizzate.

Risorse per Font XML

I font sono ora un tipo di risorsa pienamente supportato in Android O
Le applicazioni possono ora usare i font nei layout XML, nonché definire famiglie di caratteri in XML - dichiarare lo stile del carattere e il peso con i file di font.

Icone Adattive

Per aiutare a integrare meglio con l'interfaccia utente del dispositivo, è ora possibile creare icone adattive che il sistema visualizza in diverse forme, sulla base di una maschera selezionata dal dispositivo. 
Il sistema provvede ad adattare le icone ai diversi dispositivi, nel programma di Avvio, nei collegamenti, Impostazioni, condivisione di finestre di dialogo e nella schermata panoramica.

Cromaticità applicazioni

Gli sviluppatori di Android di applicazioni di imaging possono ora trarre vantaggio da nuovi dispositivi che hanno display con supporto a colori di gamma estesa (AdobeRGB, Pro Photo RGB, DCI-P3, ecc).

Connettività

Per la massima fedeltà audio, Android O ora supporta anche codec audio Bluetooth di alta qualità come LDAC codec. 
Aggiunte nuove funzioni Wi-Fi, come Wi-Fi Aware, precedentemente conosciuto come NAN. 
Sui dispositivi con hardware appropriato, applicazioni e dispositivi nelle vicinanze possono scoprire e comunicare via Wi-Fi senza un punto di accesso a Internet.

Navigazione da Tastiera

Con l'avvento di Google Play Apps su Chrome OS e altri grandi fattori di forma, stiamo vedendo una recrudescenza nell'utilizzo della navigazione da tastiera all'interno di queste applicazioni. 
In Android O ci siamo concentrati sulla costruzione di un modello prevedibile più affidabile per "freccia" e "scheda" che aiuta gli sviluppatori e gli utenti finali.

API AAudio per suono Pro

AAUDIO è una nuova API nativa che è progettata specificamente per le applicazioni che richiedono prestazioni elevate e audio a bassa latenza. 

Miglioramenti WebView

Android O migliora ulteriormente l'introduzione della modalità multi processo per WebView, introdotta da Android Nougat, abilitandola come predefinita e introducendo una nuova API per la gestione degli errori e dei crash, in modo da migliorare la sicurezza e la stabilità delle applcazioni, rendendo anche possibile accedere alla Navigazione Sicura di Google all'interno degli oggetti che usano WebView nelle app.

API Java 8

Android O ora supporta numerose nuove API Java, tra cui il nuovo java.time. 
Inoltre, il Runtime Android è più veloce che mai, con miglioramenti fino al doppio su alcuni parametri di riferimento.

Contributi Partner 

I produttori Hardware hanno accelerato correzioni e miglioramenti per la piattaforma Android nella versione O. Ad esempio, Sony ha contribuito a più di 30 miglioramenti delle funzionalità, tra cui il codec LDAC, e 250 correzioni di bug di Android O.

Se avete uno dei dispositivi compatibili, Link al Download delle ROM di Android O Developer Preview.

Fonte: Android Developers
Articolo di HTNovo
Creative Commons License