Google Chrome 57 disponibile con miglioramenti ai consumi

Aumento sostanziale dell'autonomia sui dispositivi portatili che utilizzano il Browser di Big G per la navigazione in Internet.

Google-Chrome-57-miglioramenti-consumi
I progressi di Google Chrome, sul fronte dell'aggressività dichiarata sulla CPU, con conseguente riduzione della durata della batteria su Notebook e Tablet, sono iniziati già lo scorso anno, con la dimostrazione del Team di sviluppo del software di Mountain View dell'aumento dell'autonomia hardware dei dispositivi che utilizzano il loro Browser, a partire dalla Versione 53.

Nelle scorse ore, Google ha rilasciato un nuovo Update che porta Chrome Desktop per Windows, Mac e Linux, alla versione 57.0.2987.98, con modifiche sostanziali sotto la scocca che limitano i processi delle schede aperte in background, rendendole effettivamente schede secondarie, già dopo 10 secondi di inutilizzo, considerando prioritarie solamente eventuali tab con riproduzioni audio/video e streaming attive (WebSockets o WebRTC).
Con questa nuova impostazione del software, Chrome riduce moltissimo l'impatto su CPU e GPU del dispositivo, ottenendo un vantaggio sui consumi pari al 25%, rispetto alla versione precedente.

Dunque, il Browser più utilizzato a livello globale, colma, forse definitivamente, l'unica lacuna che poteva indurre gli utenti a scegliere alternative per l'esplorazione Web, ponendosi al pari, anche sotto l'aspetto dei consumi di risorse, dei migliori prodotti della concorrenza.

Chrome-57-aggiornato
Per aggiornare Chrome alla Versione 57, come al solito e per non attendere il vostro turno con l'Update automatico:
Menu (in alto a destra) > Guida > Informazioni su Google Chrome.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License
Jo Val - Microsoft® Community Moderator and Wiki Author.