Cygames è il nuovo Sponsor della Juventus (video)

Accordo commerciale fra la squadra di calcio più importante d'Italia e Cygames, nota casa nipponica produttrice di videogiochi.

Cygames-Juventus
La Juventus F.C. e Cygames hanno annunciato l'inizio di una partnership commerciale che inizierà in questa stagione e avrà durata triennale.

Cygames è un produttore giapponese che, in pochi anni (la società è stata fondata nel 2011), è riuscito a conquistarsi un'importante fetta dell'affollato mercato dei videogiochi, tanto da stipulare un contratto di sponsorizzazione con una delle società calcistiche più ricche del Mondo, la Juventus.
Il marchio Cygames apparirà sulla maglia dei Campioni d'Italia nella parte posteriore, sotto il numero di gioco di ciascun calciatore, primizia assoluta per la Juve che avrà quindi un main sponsor (Jeep) nella parte frontale e una seconda scritta sul retro, oltre al marchio dello sponsor tecnico (Adidas).

Cygames-sponsor-Juve
Le parole di Giorgio Ricci, Head of Global Partnerships and Corporate Revenues di Juventus F.C.
Oggi è un giorno molto importante per Juventus: per la prima volta nella storia del club annunciamo uno sponsor che compare sul retro della maglia.
La possibilità di aver stretto una partnership con un'azienda di prestigio internazionale ci ha fornito la motivazione per pensare a questo tipo di partnership.
Per noi è quindi motivo di orgoglio accogliere nella famiglia degli sponsor di Juventus Cygames, con cui condividiamo una stessa vision aziendale, volta all'eccellenza in ambito globale.
Questo accordo per Juventus è strategico, perché permette di penetrare con forza nel mercato giapponese, e più in generale di rafforzare la nostra presenza in Asia. Il fatto che Cygames sia un’azienda leader nel settore dell'entertainment evidenzia una reale vicinanza con gli asset esperienziali e l'immagine di Juventus.
L'esordio ufficiale del nuovo Sponsor è previsto per il 22 luglio prossimo, in occasione di Juventus - Barcellona, sfida estiva valida per l'International Champion Cup.

Fonte: Tuttosport
Articolo di HTNovo
Creative Commons License